CERCA NEL BLOG

martedì 20 maggio 2008

La torta della nonna dell'IKEA


Di recente siamo stati all'IKEA. Dopo l'estenuante giro, di solito ci accasciamo al bar e mangiamo il tipico gelato delle macchinette. Quel giorno era esaurito e ho dovuto ripiegare sulla torta della nonna, quella con la crema e i pinoli. Era così buona che ho dovuto per forza ricopiarla in occasione dell'arrivo dal Messico del nostro bambino primogenito, che ha molto apprezzato.
CREMA PASTICCERA
1 litro di latte (far bollire con buccia di limone)
6 tuorli d'uovo
180 gr. zucchero
100 gr. fecola di patate
vaniglina
Sbattere i tuorli con lo zucchero, aggiungere la fecola e poi il latte bollente e la vaniglina. Far cuocere a fuoco bassissimo girando sempre finchè bolle. Far bollire un paio di minuti e poi lasciare freddare. Utilissimo il mio famoso Saucier Moulinex che gira e cuoce tutto da solo! Ne ho comprati altri 3 sempre su Ebay per le mie amiche!
PINOLI 100 gr.
PASTA FROLLA
300 gr. farina
150 gr. burro
150 gr zucchero (120 se si preferisce meno dolce)
1 uovo intero e 2 tuorli
1 pizzico sale
1 bustina lievito per dolci
buccia di limone grattugiata
Impastare il tutto. Rimane molto morbida, se non si riesce a stenderla col matterello, usare le mani, almeno per rivestire lo stampo. Per il coperchio, se si appiccica al tavolo, provate a stenderla su un pezzo di carta forno. Ungere uno stampo a cerniera e rivestire fondo e lati con la pasta frolla (non deve essere troppo fina e lasciarne abbastanza per il coperchio). Cospargere il fondo di pinoli, ricoprire con uno SPESSO stato di crema, vedi foto. Il trucco è che la crema deve essere tanta! Cospargere con altri pinoli e ricoprire con la pasta avanzata. Sigillare bene i bordi e ritagliare la pasta in eccesso. Cospargere la superficie del dolce con zucchero di canna e il resto dei pinoli e cuocere in forno preriscaldato a 180° per circa 3/4 d'ora, finchè è bello dorato.
VARIANTE: sostituire i pinoli con amarene sciroppate (non l'ho ancora provata ma deve essere buonissima!)